Effettuare un intervento di Mastoplastica a Roma

Tiplogie di interventi di Mastoplastica a Roma

La mastoplastica è un intervento che riguarda il seno delle donne, il quale potrà subire delle modifiche sia dal punto di vista estetico, sia sotto il profilo sanitario: ecco alcuni esempi ed il perché conviene recarsi a Roma per tale intervento.

 

La mastoplastica additiva ed il suo scopo

 

Come prima tipologia di intervento, che riguarda il seno delle donne, vi è la mastoplastica additiva che, come suggerisce il nome stesso, aggiunge qualcosa al seno.

Questo intervento viene generalmente utilizzato dalle donne che hanno un seno piccolo e che vorrebbero invece possederne uno voluminoso: la mastoplastica additiva serve proprio a questo scopo, ovvero ad aumentare le dimensioni del seno della paziente.

Per poter realizzare questo intervento, ed ottenere un risultato soddisfacente, viene praticata un’incisione sul seno della donna e successivamente viene inserita la protesi.

Questa potrà essere composta da diversi elementi, quali gel e silicone o soluzioni saline, ovvero semplice acqua salata che viene trattata chimicamente per darle consistenza.

Dopo l’intervento, le donne avranno un seno voluminoso e sodo, proprio come volevano loro: possibile che possa rimanere qualche cicatrice sul seno che, col passare del tempo, tenderà a svanire.

 

La mastoplastica riduttiva per ridurre il seno

 

Al contrario, ci possono essere delle donne che invece non sopportano la grandezza e voluminosità del loro seno e che vorrebbero ridurlo: in questo caso si parla di mastoplastica riduttiva, ovvero un intervento che serve appunto a ridurre il seno delle donne.

Nella maggior parte dei casi, per questo intervento viene applicata un’incisione che raffigura la lettera T, che avrà una posizione rovesciata: l’intervento consiste nel rimuovere la quantità di grasso in eccesso presente nel seno, che a lungo andare potrebbe creare problemi alla schiena delle donne, visto il peso che devono sostenere.

Anche in questo caso le cicatrici potrebbero tardare a svanire, ma in compenso si eviteranno dei problemi ben più gravi che potrebbero colpire la schiena della donna.

 

La mastopessi per il riposizionamento del seno

 

Quest’ultima tipologia di intervento risulta essere differente dagli altri due, e non riguarda riduzione o aumento del seno, ma bensì solo ed esclusivamente il suo riposizionamento.

Il seno della paziente che richiede tale intervento potrebbe infatti essere voluminoso e grande: il problema consiste che questo potrebbe essere cadente, ovvero essere sceso.

Tale problematica si manifesta generalmente dopo una gravidanza oppure con l’avanzare degli anni.

Anche in questo caso la chirurgia permette alle donne di poter tornare ad essere fiere del loro corpo, visto che l’intervento serve principalmente a riposizionare il seno in maniera tale che questo sia perfetto per le esigenze delle donne.

Come nei due precedenti interventi, le cicatrici potrebbero rimanere per diverso tempo nella parte del seno dove viene praticata l’incisione, ma il risultato sarà sin da subito visibile e chiaro per le donne.

Importante sottolineare che, in tutti e tre i casi, il periodo di degenza della paziente deve essere pari a circa cinque settimane: quindi in estate sarà impossibile prendere il sole in spiaggia.

 

Perché scegliere Roma per l’intervento di mastoplastica

 

Ecco perché, scegliere la città di Roma per un intervento di mastoplastica rappresenta una delle idee più sagge che si possono compiere, visto che in questa città sono presenti diverse cliniche in grado di offrire, alle pazienti, la possibilità di poter avere un seno perfetto sfruttando tutta l’esperienza dei medici.

Inoltre, il prezzo dell’intervento risulta essere abbastanza basso, cosa che offre alle donne la possibilità di sottoporsi a questo particolare intervento senza dover affrontare spese eccessive che potrebbero andare ad intaccare il patrimonio e fondi per spese di maggior importanza ed urgenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *