mobili bagno classici prezzi

Arredamenti bagno classici: come scegliere i colori

Il bagno è la stanza della casa maggiormente soggetta a cambiamenti e modifiche, proprio per questo lo stile che si usa per arredare e le mode correnti sono maggiormente di peso.

Questo significa che si pone maggiore attenzione nell’arredarlo,poiché esso resterà così per molto tempo, e quindi il progetto di renderlo perfetto è insinuato nelle menti di tutti.

 

Come si ottiene un ottimo risultato?

 

Semplice! Scegliendo il giusto abbinamento tra colori delle pareti e dei mobili classici che verranno messi all’interno della stanza.

Riuscendo in questo intento si otterranno ottimi risultati finali.

 

Regole iniziali

 

effettivamente prima di iniziare ad arredare si deve tener presente della dimensione del proprio bagno. Infatti, di solito,le stanze da bagno non sono grandi ambienti.

Per questo motivo è importante non essere troppo eccessivi nel mixare i colori.

 

Colori delle pareti

 

Innanzi tutto, si parte dalla scelta dei colori delle pareti.

E’ estremamente importante scegliere il giusto colore, perché la mobilia si sceglierà anche in base a alla tonalità delle pareti circostanti.

Preferibile è trovare un colore di riferimento con variazioni di toni, abbinandolo a colori neutri, cosi da ottenere risultati armonici sia ai propri gusti che in riferimento alla dimensione della camera da bagno.

 

Luminosità

 

Importante tenere in conto anche la luminosità della stanza.

Questo significa porre una maggior attenzione alla posizione delle finestre poiché, quelle esposte verso ovest catturano la luminosità pomeridiana, dando maggior risalto ai colori freddi.

Mentre quelle esposte ad est, faranno entrare i raggi mattutini, esaltando le colorazioni calde, accentuandole all’interno dell’ambiente.

Tenendo conto di ciò, sarà molto semplice scegliere i colori della pavimentazione e dei muri.

 

Colori dei mobiletti classici

 

mobile bagno bianco classicoGeneralmente lo stile di arredamento classico predilige le tonalità neutre e fredde,proprio perché danno un tocco di freschezza ed eleganza al proprio bagno.

I colori più utilizzati, infatti, sono il grigio, il bianco e il nero.

Ma per l’esattezza si potrebbe dire che esistono due linee che si potrebbero seguire: la prima è un design scandinavo, quindi che proporrà abbinamenti sui colori pastello chiaro; mentre, la seconda, si indirizza verso uno stile occidentale, ovvero sull’utilizzo di tinte forti come l’arancio, il giallo e il turchese.

Ovviamente, un’altro tipo di abbinamento è quello estremamente classico puntato sull’utilizzo di colori naturali per il mobilio come il color legno, rosa pallido e il verde acqua.

Scegliendo tra questi colori il risultato eccezionale è assicurato.

 

Come migliorare l’arredo bagno classico

 

Inoltre, quando si tratta di mobili classici da bagno, giocare tono su tono rende il tutto più lussuoso e sofisticato.

Utilizzare la giusta rubinetteria e complementi d’arredo dorati aiuta ad ottenere questo risultato.

Scegliere l’utilizzo di tocchi di lilla o viola, invece renderà il proprio arredo originale, senza la minima banalità.

 

Scegliere i giusti colori è fondamentale per avere un bagno stupendo sotto ogni aspetto!

 

Le immagini e le informazioni presenti in questo articolo sono state prese dal sito Pignataroshop.com

Stampare una Casa in 3D in 24 ore

Costruire casa in 24 ore: è possibile?

La stampa in 3D in 24 della casa

 

Grazie a questa nuova tecnologia, che in ambito edilizio ha raggiunto livelli di qualità notevoli, è possibile ottenere in pochissimo tempo una riproduzione tridimensionale e fedele nei minimi dettagli, di quello che è il progetto di un’abitazione.

In questo modo vi è anche un enorme abbattimenti dei costi, visto che grazie al modello creato è possibile procedere direttamente alla costruzione della casa in 24 ore.

 

La tecnologia 3D printing del contour crafting

Creare i modelli-progetto è una fase importantissima affidata ad una speciale stampante, l’unica in grado di gestire la tecnologia del 3D printing, e che si avvale di una tecnica chiamata ‘contour crafting‘.

Il macchinario è stato creato per essere smontabile vista la grandezza di circa 12 metri, in questo modo ne viene facilitato il trasporto.

In ultimo i ricercatori stanno valutando di progettare un inchiostro del tutto eco-compatibile (a base di elementi quali la terra o il fango) in modo da ridurre al minimo l’impatto ambientale.

 

La messa in opera della casa vera e propria

 

La costruzione di una casa in 24 ore viene ancora una volta affidata ad un robot.

 

Realizzare una Casa in 24 ore con una stampante 3D

 

Gli operatori hanno il compito di installare i binari su cui scorrono le varie parti del robot mentre costruisce le varie sezioni della casa, assemblandole e realizzando ogni elemento in tempi rapidissimi.

Quando il robot-costruttore finisce il suo lavoro, entra in scena il lavoro dell’uomo, indispensabile per ultimare al meglio alcune parti strutturali come ad esempio la pavimentazione, gli impianti elettrici o le finiture.

Anche se per adesso è ancora una tecnologia in stadio embrionale, si stanno facendo ulteriori progressi in questo campo con la prospettiva di utilizzare molto presto questi strumenti.

 

I possibili benefici di una casa in 24 ore

 

Sicuramente la veloce ed efficiente realizzazione di case abitabili e funzionali, a parte un’ovvia contrattura dei posti di lavoro in campo edilizio, potrebbe essere un’indispensabile risorsa in situazioni di emergenza, quali catastrofi naturali.

Inoltre i prezzi degli immobili potrebbero ridimensionarsi notevolmente, dando la possibilità di avere una casa di proprietà a prezzi accessibili.

Infine la resistenza di queste abitazioni è di gran lunga maggiore rispetto a quelle costruite con il metodo tradizionale e quindi risultano essere più sicure.